- SENS

Il 14 ottobre è International E-Waste Day!

Queste sono cifre che ti fanno alzare e prendere nota: Secondo l'ONU, entro il 2021 ogni persona sulla terra produrrà una media di 7,6 kg di rifiuti elettronici. Questo significa una montagna di rifiuti di oltre 57 milioni di tonnellate in tutto il mondo. Eppure solo un sesto di questo viene smaltito correttamente e in modo ecologico. Le conseguenze per l'ambiente sono gravi.

Fortunatamente, la situazione in Svizzera sembra migliore: Siamo il campione europeo nel ritiro degli elettrodomestici - e in alcuni casi con un ampio margine. Negli ultimi 30 anni, non meno di 1,2 milioni di apparecchi elettrici usati sono stati raccolti e riciclati nel nostro paese. Questo ha permesso non solo di riciclare più di 900.000 tonnellate di materiali preziosi, ma anche di evitare 3.700 tonnellate di emissioni inquinanti, riducendo così l'impatto ambientale annuale in Svizzera del 4%. Non per niente la Svizzera è considerata un modello per molti paesi quando si tratta di implementare un sistema di eRecycling ben funzionante.

Gli apparecchi che non sono più utilizzati sono spesso dimenticati
Ma per quanto queste cifre siano impressionanti: Anche in Svizzera, i rifiuti elettronici non vengono sempre smaltiti immediatamente. Lo dimostra uno studio condotto dalla Scuola di Psicologia Applicata dell'Università di Scienze Applicate della Svizzera nord-occidentale per conto della SENS eRecycling. Secondo le indagini del WEEE Forum, l'associazione dei sistemi di ritiro europei, ci sono in media 70 apparecchi elettrici in una famiglia europea. Di regola, 11 di loro non sono più necessari. Estrapolati per la Svizzera, sono più di 40 milioni di apparecchi elettrici. Una volta che questi apparecchi vengono messi nel cassetto o in cantina, spesso ci rimangono. Per settimane, mesi, anni...

La SENS eRecycling utilizza quindi la Giornata internazionale dei rifiuti elettronici per sensibilizzare l'opinione pubblica e attirare l'attenzione sul "tesoro" che giace dormiente nelle nostre cantine, cassetti e soffitte. Quindi, non lasciate i vostri apparecchi elettrici che non vi servono più in giro per casa, ma cercate di venderli, regalarli o ripararli con ancora più costanza di prima. O - se tutto ciò non è più possibile - portarli al più vicino punto di smaltimento ancora più velocemente.

Partecipa al concorso ora!